burocrazia australiana – post atterraggio

Cosa bisogna fare una volta atterrati in terra australiana?
Sicuramente andare a farsi una bella doccia nel posto in cui passerete le prossime ore/giorni/settimane/mesi/anni/lustri. Se avete un pò di fiato in corpo fatevi una passeggiata o se siete dei fenomeni come il sottoscritto e arrivate di sera, subito a far serata altrimenti a letto a recuperare un pò di jet-lag. Una volta che avrete recuperato il sonno e quando ne avrete voglia, bisogna passare alla burocrazia post-atterraggio. Tenete conto che sono qui con il Working Holiday Visa (WHV). Continue reading

Advertisements

burocrazia australiana

Vista la mia imminente partenza per l’Australia, ho deciso di fare un resoconto che possa servire a tutti quanti in futuro e che mi serve da “vediamo che cazzo sto dimenticando”.

Passaporto

La primissima cosa che serve per andare in Australia, oltre alla testa e alla determinazione, è il Passaporto. Se non ce l’avete, lo si può richiedere “semplicemente” alla Questura oppure anche online sul sito della Polizia di Stato (clicca qui), scoprirete dunque che vi serviranno:

  • documento d’identità originale più una fotocopia
  • due fototessere recenti e possibilmente identiche
  • contrassegno telematico (marca da bollo) per passaporti, € 40,29
  • ricevuta di pagamento del bollettino di c/c n° 67422808 intestato a: Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del tesoro. Tranquilli, alle Poste son già precompilati, alla modica cifra di € 42.50

Tempo di attesa: 2 settimane circa

altrimenti controllate che non sia scaduto. “Eh grazie lo so” riceverebbe un secco “Non si sa mai” come risposta. Continue reading