E l’improvvisa voglia di girare il mondo

Lo ammetto sono molto psicolabile. Se uno mi dice “dai andiamo a ___” (inserire qualsiasi luogo a piacimento), io sarei il primo a dire SIIIIIII! Poi mi accorgo sempre di aver altri impegni o non potermelo permettere e quindi ciao proprio.
Quando ho letto di blog di poliglotti, subito mi è venuta voglia di diventarlo. Ci sto lavorando, ndr. In questi ultimi giorni invece son capitato su gente che gira il mondo spendendo poco o nulla, chi prendendo aerei, chi imbarcandosi su dei cargo, chi guidando moto ecc Che io voglia girare il mondo ormai è fuori discussione, il blog non si chiamerebbe nemmeno così sennò. Ma aiutato da tali articoli, pagine fb e foto varie recentemente ho pensato proprio di prender e andare. Già.

Pro
Gli occhi e il cervello vogliono assaporare in prima persona ciò che pensano vedendo foto di altri.
Esperienza incredibile: in parte per quanto sopra e poi culture nuove, cibo nuovo, posti nuovi. Così come
Nuovi amici: backpacker a parte, conoscerei altra gente con la quale prendersi una birra in giro per il mondo, o scambiar pensieri, anche i più strampalati.
Miglioramento lingue: oltre a quelle messe in lista che voglio imparare, ci sarebbero quelle di nicchia e parlarle direttamente non può che far bene
Spiritualità: ci sta sempre. Chi torna da un viaggio non è mai la stessa persona che è partita. E ho detto tutto.

Contro
Soldi: c’è davvero bisogno di scriverlo?! Senza non ti muovi da casa o al massimo fai 15 giorni fuori dall’Italia.
Malattie: parliamoci chiaro. Il mio fragile corpicino è abituato alla pulizia, non che non abbia mai lavorato o vissuto in luoghi meno puliti, ma passare da tal situazione a paesi dove ci son malattie mai sentite prima d’ora, mi dà da pensare e non poco. Vadano le assicurazioni sanitarie mondiali. Ma vorrei prima vederlo tutto il mondo e poi può succedermi qualcosa.
Pericoli vari: si, bisogna pur pensare che potrei esser rapito da un gruppo in un qualsiasi paese e poi vai a spiegar loro che sei un giramondo e non hai soldi per il riscatto😀 oppure il dolce morso di un tenero serpente a sonagli ben nascosto nella foresta, o ancora il dirupo non visto accidentalmente.

L’unica cosa che mi ferma veramente è il primo punto dei contro. Ho anche pensato di fare wwoofing, ovvero lavorare part time in campagne organiche in cambio di vitto e alloggio gratuito. E di un prezzo fisso ma basso per l’iscrizione ad ogni ente nazionale del paese che si vuole visitare. E del costo del biglietto. Può esser una valida alternativa! Vediamo ciò che mi riserverà la vita🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s