la mia esperienza in farm in Australia

E’ finita! Post concluso. Loquace!

Scherzi a parte, una sorta di diario lo si può trovare sul post “Diario di una farm” che linkerò al fondo, sorta perchè sono partito con le migliori intenzioni dato che ci sono pochissime esperienze sulle farm australiane in rete così dettagliate ma purtroppo verso la fine mi sono perso in distrazioni varie quali film, serie tv, apprendimento del cinese grazie alle coinquiline e divertimenti vari. Cercherò comunque (anche in futuro) di recuperare le memorie e di aggiornare a spezzoni come meglio potrò.
Un breve sunto di ciò che si può trovare: un giovane temerario grazie ad un’idea folle compra una macchina su due piedi, trova una compagna di viaggio e da quel momento mille peripezie e (dis)avventure si susseguono. Dopo 10 giorni dall’arrivo in una sperduta area di campagna sopra Adelaide i nostri eroi trovano il fatidico lavoro in farm. O meglio factory. Si perchè quella era a tutti gli effetti un’azienda. Imballaggio cipolle e patate, non male. Dopo il primo mese e mezzo vissuto in campeggio trovano una casa, fanno un long weekend Great Ocean Road e Melbourne con 2 amici ma il nostro eroe torna da solo ad Adelaide a continuare l’avventura, fortuna che da poco si erano trasferite 2 ragazze cinesi nella stessa casa e ha imparato un pò di cinese. Altro viaggio, questa volta a Victor Harbor e le ultime 2 settimane di tale esperienza invece le passa nella precedente casa nella quale vivevano le 2 cinesi, per colpa una disavventura davvero preoccupante capitata al nostro eroe con il padrone.

Ora che sono finite comunque mi aspetta una crociera tra New Caledonia e Vanuatu e dopo lo sbarco a Sydney, altri giorni turistici tra Jervis Bay, Canberra e Blue Mountains, dove c’è una sistemazione trovata facendo couchsurfing, nonchè il ritorno a Sydney e da là si farà un resoconto sulle prossime manovre che verranno. Non posso farle ora perchè in Australia si vive alla giornata e troppe volte cambio idee e i miei piani vengono stravolti. Quindi finite le vacanze penserò al da farsi. Non prima.

Ecco il link del diario di una farm.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s