diario di una farm

Premessa. Mettetevi comodi, staccate il telefono di casa o se siete in ufficio, sappiate che questo sarà un post lunghissimo, ma proprio lunghissimo, quindi i capi vi vedranno fermi davanti al monitor per una buona oretta. Uomo avvisato, buona lettura.

Tutto iniziò così velocemente. Lessi un annuncio su fb di un ragazzo che vendeva la sua macchina. La mia era solo curiosità, nient’altro. Mi mandò le informazioni necessarie e ci incontrammo e il Cupido delle macchine scagliò le sue 4 frecce d’emergenza su di me. Amore a prima vista per lei, la mia Holden Sedan dell’89, 3.8 con scarico visibilmente truccato e cambio automatico, che emozione!! Fu anche la prima volta di una mia guida nel senso “errato”, con volante a destra e guida alla sinistra. Superata la prima pressione farlocca del piede sinistro sulla frizione che non c’era e lo strano effetto del mettere il gomito destro fuori dal finestrino da bravo tamarro che mi trasformo alla guida, i rimanenti km di prova filarono lisci come l’olio motore che circola nelle vene della mia macchina. E’ fatta!!
A ciò si aggiunsero consigli per delle farm. Ma dove? Virginia, Adelaide area. Dove sennò! Sydney-Adelaide, bè ci può stare. Se non fosse per i simpatici 1450 km (circa) che dividono le due capitali, senza contare le non meno simpatiche 14 ore per arrivarci. Ovviamente non le ho fatte in un’unica tirata ma devo ammettere che nella mia testa ronzava tale voglia. Dopo altri rapidi controlli, si comprende che si percorreranno le autostrade di 3 stati, New South Wales, Victoria e South Australia. Ah, ovviamente non ho pagato un singolo centesimo sulle autostrade. Ebbene si, è come andare da Torino a Palermo senza regalare un singolo € ad Autostrade per l’Italia. In Australia si paga solamente il carburante che consumi. That’s it! L’avventura è stata incredibilmente condivisa con un’amica italiana conosciuta in quel di Sydney. Sebbene Google Maps avesse indicato 14 ore, i nostri due eroi ce ne misero oltre 26, con relative soste “cibo” e “dormite” e devo ammettere che nonostante avessi abbassato il sedile, ero mooolto scomodo e siccome arrivammo a destinazione dopo le 7 di sera e l’ufficio era chiuso, dovemmo dormire una volta in più in macchina in quanto sprovvisti anche di tenda. Ma il giorno dopo dopo le varie cose burocratiche, tra cui il passaggio di proprietà della macchina, comprammo anche quella e un materassino gonfiabile. Si, perchè io avevo quello lasciatomi in custodia dall’ex proprietario della macchina, che era bucato. Terzo giorno di pessima dormita. Il giorno successivo iniziò subito con la caccia alle farm, con qualche spiraglio per la settimana prossima. Speriamo!! Mi son fatto furbo, abbiamo preso un materassino nuovo ed una pompa. Ma data la mia furbizia, non era adatta. Non son riuscito a gonfiarlo e tra poco mi aspetta la quarta nottata maldormita.

Giorno 5 – sabato 9/3
Nuovo arrivo in tenda (casa suonava troppo bello per esser vero), compressore ad aria che si attacca direttamente alla presa della macchina e non alla corrente elettrica, perchè se si è in viaggio e ci si vuole fermare ovunque, taaac, in 30′ abbiamo il materassino fatto anche in cima ad Uluru o sopra uno dei 12 apostoli della Great Ocean Road😉
finalmente qualche buona notizia, 2 fabbriche (le 2 più importanti) ci faranno sapere qualcosa la prossima settimana, dopo martedì, in quanto siamo capitati nel periodo dell’Adelaide Cup Day, quindi long weekend, sabato, domenica e lunedì è festa. Ma va bene, ci si riposa ulteriormente in vista delle possibili 12 ore lavorate al giorno.

Giorno 6 – domenica 10/3
Fa un caldo immane, andiamo al mare dai!! scegliamo Semaphore, a 30 min dal nostro camping e nonostante il nome tradotto non voglia significare “semaforo”, il posto è molto ma moooolto carino, a cominciare dalla zona per finire poi dalla spiaggia. Sabbia bianca e mare calmo!! Amazing! A Sydney sempre onde su onde e non ho voluto farmi un bagno con la B maiuscola in quanto la corrente era fortissima, ma qua essendo calmissimo mi buttavo spesso e volentieri in acqua. Il nostro eroe dalla pelle priva di melanina riesce ad ustionarsi come sempre nonostante la doppia passata di crema e stanotte pagherà le conseguenze delle sue dormite sotto il sole. Fuck. Al ritorno in camping ci sono fin troppi bambini in piscina e 2 strani esseri che sembrano vivere in macchina, inquietanti! Tempo di mangiare qualcosa, fare una skyppata con la famiglia tramite cellulare perchè internet non funziona e via, si crolla.

Giorno 7 – lunedì 11/3
Ci si alza doloranti come da previsione per le ustioni, notte dormita non proprio benissimo. Poco latte per fare colazione e strani individui che dormono effettivamente nella macchina, ma va bene, chi sono io per giudicare lo spirito d’adattamento e da campeggio per la gente?! nessuno. Quindi rispetto per loro!
Mi son dimenticato di citare i nostri vicini di zona camping, 2 coreani (1 ha lasciato proprio ieri, andando a Sydney, in quanto ha finito gli 88 giorni di farm), 2 tedeschi (1 poco simpatico) al quale s’è aggiunto 2 giorni fa il fratello di quello più simpatico, che lo è ancora più del fratello e a soli 20 anni parla 4 lingue, invidia! Peccato che domani i fratelli partono per fare un giro e rimarremo con mister simpatia. Va bene lo stesso dai🙂
Ultimo ma non meno importante, un Aussie un pò strano. Ha una macchinona e una tenda da 5/6 persone ma vive in camping. E’ interessante come persona, più avanti spero di poter parlare molto con lui, giusto per assorbire un bel pò l’accento Oz. Le scorte di cibo stanno per finire e se entro 3 giorni non andremo ad un supermercato, moriremo di fame! Ovviamente siccome non voglio ustionarmi più del dovuto e preferisco sentire l’aria condizionata dei centri commerciali sulla pelle e soprattutto sopravvivere, andremo in giornata.

Giorno 7, part two
il mare c’è stato effettivamente, peccato che ci siamo mossi tardi per il supermarket, ci rimangono solo 2 giorni!! ovviamente essendo festa avranno chiuso presto, ma va bene così.. purtroppo la macchina ha dato dei problemi, quando sterzo ad una certa velocità decelera intorno ai 30-40km/h, la macchina si spegne, mentre se decelero e sterzo delicatamente sembra andare tranquillamente.. domani dopo che passiamo a fare il giro di farm la farò vedere da un meccanico.. speriamo vada tutto quanto bene a partire dalle farm e che abbiano notizie positive ^^

Giorno 8 – martedì 12/3
purtroppo le aspettative non sono state positive, ci dicono che il manager e il capo HR non sono riusciti a parlarsi e allora dico loro che il manager ci aveva detto di venire lo stesso e parlare con lei che ci dice che per fine di questa settimana o al più tardi inizio della prossima dovremo iniziare, speriamo! nell’altra fabbrica invece dobbiamo mandare il cv sennò non possiamo parlare con quest’altra HR Manager.. intanto andiamo a far la spesa in modo da sopravvivere ancora un pò dai🙂

Giorno 9 – mercoledì 13/3
si ritorna alla fabbrica ma questa volta il resume è stato inviato e visto che iniziamo a far pena alla receptionist ci dice di chiamare venerdì per fissare un appuntamento con l’HR Manager.. giri in altri posti mai visitati, ma nessuno che offre il lavoro perchè iniziano il raccolto ad ottobre o altri sono addirittura fantasmi.. allora torniamo, mangiamo qualcosa, andiamo per internet ma arriviamo mezz’ora dopo l’orario di chiusura (dal lunedì al mercoledì è fino alle 5) e quindi niente.. si torna in camping.. tuffo in piscina e via, doccia rilassante in maniera paurosa, grazie all’ustione che pian piano sta passando, ci si veste, si va nella city, si mangia fuori al cinese e ci si becca con un’amica che è di passaggio e l’indomani ritorna a Sydney per proseguire il suo tour australiano, ma ci dice che costa un bel pò, che bisogna aver un bel pò di soldoni e sempre un piano B, C e anche D. Al che da (da sborooone, in romagnolo, che è la sua patria) le elenco i miei piani fino alla F e mi dice: fai bene, anzi, grazie per avermi dato dritte utili😀 al ritorno dopo la piacevole serata, ci si barda come si deve perchè la temperatura è calata e non poco, pigiamone lungo ma leggero e a nanna.. ah ovviamente abbiamo pagato un’altra settimana e ci hanno ridato indietro i soldi di internet in quanto non funzionava praticamente mai, ma va bene così, da una parte ci si allontana dalla tecnologia ma dall’altra in certe situazioni potrebbe esser utilissima, soprattutto quando alla sera non sai cosa fare. Buon settimaniversario ragazzi!

Giorno 10 – giovedì 14/3
giorno di relax, tanto bisogna aspettare domani a prescindere quindi con calma ci si riprende e si decide di andare al mare a visitare nuove spiagge, stavolta oltre alla crema rimango bello coperto e se trovo l’ombra non mi muovo più, ora che sta passando non voglio ricadere nel tranello!!

Giorno 10 – giovedì 14/3 – part two
poco prima di partire per il mare la mia compagna di viaggio riceve una chiamata da un numero. Richiamo e a sorpresa è la Mitolo Group. Domani alle 8 di mattina dobbiamo presentarci in fabbrica. Si inizia a lavorare! Ottima notizia! Subito dopo attaccato ci siamo abbracciati e poi la mente s’è rilassata in una maniera incredibile. Riesco a scrivere più sciolto adesso ^^ che sollievo. Poco mare, salto ad Elizabeth in libreria per usare internet e poi docciona, cibo e poi Fringe. Sono le 22.45, conviene andare a nanna che tra 8 ore ci si alza, inizia la grande avventura finalmente!

Day I – Giorno 11 venerdì 15/3
troppo freddo di notte e mi son svegliato un’ora e mezza prima della sveglia, per l’emozione o freddo non son riuscito ad addormentarmi più, se non verso l’orario di sveglia, damn! ok, doccia (che freddo, non avrei dovuto!), ci si veste e via, direzione Mitolo Group, strada nuova e velocissima e in perfetto tempo, ci accomodiamo e vediamo un video di un’oretta circa. Poi ci si conosce un pò, 2 australiani, un ragazzo e una ragazza, un francese, un maltese, io e la mia compagna d’avventure. Compiliamo scartoffie e via, giro per i luoghi in cui lavoriamo. Siamo assegnati allo Shed E, io, la mia amica e il maltese! Meno male, era il più simpatico là dentro, oltre ad aver un ottimo inglese sa anche l’italiano, lucky u! Cosa facciamo?! Impacchettiamo cipolle! tutto il santo giorno. All’inizio preparavamo scatole che avremmo poi usato, poi son passato a fare sacchi di cipolle. Prendo il sacco, lo metto sulla macchina, premo un pulsante con il piede che fa allargare il braccio dal quale scendono le cipolle e metto dentro un’etichetta. Premo due pulsanti e finisce sul nastro trasportante dove il ragazzo maltese e un altro li impilano per esser poi messi chissà dove con un muletto. Ogni sacco pesa 10 kg (almeno quelli di oggi), ne avrò fatti minimo un 200, vuol dire che quei cristiani hanno sollevato 2 tonnellate in 2, anzi, in 3, perchè ne ho sollevati anche io un centinaio di kg, ma essendo basso e senza muscoli, mi tocca la parte più leggera per fortuna🙂 grazie per essermi d’aiuto bassezza ^^ pausa caffè, pausa pranzo, pausa caffè, 50 minuti in totale e si sta in piedi 8 ore minimo al giorno, facendo lo stesso movimento più e più volte, ma capita che le macchine si inceppino e quindi si “respira” un pò da tale monotonia, ma sono soldi, ok, non tanti, 15.95AU$ all’ora. Si lavora 4 giorni a settimana, giorni liberi sabato e domenica più uno in mezzo alla settimana a rotazione. E’ vero, sono poche ore e sono pochi giorni, ma meglio che niente! Chissà cosa mi riserverà il futuro, non ha senso farsi piani qua, da un giorno all’altro tutto può cambiare! Finito il primo giorno di lavoro si va a far shopping, compro coperte e robe per lavorare. Al ritorno altra buonissima notizia, ci sono nuovi ragazzi in camping, evvai! 1 ragazza svedese, 1 tedesca e una coppia francese, ma è lei che ottiene tutta la mia attenzione, non so perchè ma mi sento molto attratto da lei, oltre ad esser una ragazza carina. Forse mi ricorda la mia pazza amica francese che ho conosciuto a Londra, o forse il mio cervello la associa a lei. Non lo so. Il brutto è che lei mi ha detto che domenica va già via perchè questo posto non fa per lei. Peccato. Vedo comunque un reciproco scambio di sguardi & co. Anzi, lei mi ha fermato chiedendomi quali fossero i miei piani per domani sera, la sera prima di St Patrick Day. Ma lei starà qua con il suo ragazzo/amico, perchè quando parlavamo lei l’ha definito tale, ma si son baciati mentre erano a tavola. Detto ciò, la tedesca e la svedese sembrano moooolto socievoli, finalmente!🙂 potrò migliorare il mio tedesco e imparare qualche parola di svedese e chi lo sa, magari qualche bandierina :p
Il weekend si riposa sicuro, ma chissà cosa faremo domani sera, ma lo scriverò sicuramente ^^ c ya

Giorno 12 – sabato 16/3
Si fanno dei girettini per comprare qualcosa per il lavoro e per dormire al caldo visto il freddo degli ultimi tempi, soprattutto stanotte!
Si va a vedere una “casa” ma faceva mooolto schifo, non ci sarei andato a vivere nemmeno se mi avessero pagato loro!
IO: “avete altre case?”
– “si”
IO: “sono tutte come questa?”
– “praticamente si”
IO: “perfetto, dobbiamo vedere una casa alle 3 ma vi faremo sapere se prendiamo questa” (solita scusa per dire che non la prendiamo sicuramente!)
andiamo su internet per vedere altre sistemazioni, si ritorna, si doccia, si mangia e poi via, city! Direzione HQ Complex, bella disco a North Adelaide, 10$ d’ingresso perchè prima delle 23, eh si.. bisogna comunque risparmiare!! peccato solamente che dentro bevo 2 tequile, 1 cocktail e 2 long-island belli pesanti.. non vi dico il risultato.. 4 sale e musica che pompava come si deve, tranne la sala R’N’B ma ci stava da far paura!! nel tornare alla macchina, chiedendo per un posto da chimica, ci imbattiamo in 2 Oz girls di cui 1 parla un pò l’italiano in quanto ha vissuto in Italia 1 anno e ha conosciuto un ragazzo che gliel’ha insegnato.. mentre la sua amica-armadio sapeva dire: “tanto”, “bellissimo”, “porcellina”, chissà cos’ha e soprattutto come ha insegnato l’italiano a questa ragazza😄 amica mia, guida te per favore😀

Giorno 13 – domenica 17/3
stato comatoso, rientro a casa alle 5 e alle 10 i nostri 2 eroi erano già in piedi, inutile dire il sonno perso che avevo.
Siamo stati tutto il giorno in campeggio e ci siamo mossi solamente per comprare qualcosa da mangiare. Aspettavo con ansia il GP d’Australia F1 essendo qua ma durante la gara devo aver chiuso leggermente gli occhi, ma son riuscito a vedere gli ultimi giri🙂 la sera ho visto qualche episodio di Fringe e alle 23.30 a nanna perchè ci si alza alle 5 domani.

Day II – Giorno 14 lunedì 18/3
sveglia, freddo, mooolto freddo!! damn! si arriva alle 6 e si inizia a lavorare, oggi ho conosciuto 2 italiani molto simpatici che mi hanno dato l’idea di cercare lavoro nel weekend in modo da tirare su più soldi. Giornata noiosa e lenta. Mi hanno messo ad impacchettare cipolle in una macchina lentissima, facevo una bag ogni 5 minuti, booooring!! ad ogni pausa mi cambiavo con uno dei 2 italiani in modo da non annoiarsi totalmente e tiravo su quindi bags e boxes da 10/15/20 kg, però senza il lift, quindi la mia pila era più bassa rispetto all’altro ragazzo😄 il pomeriggio si cambiano cipolle, ci fanno fare le marroni, peccato che il macchinario che fa le box si incastra più e più volte e il tempo non passa mai. Beh, alla fine qualcosa si fa finta di farlo comunque, bisogna pur ingannare il tempo! cosa degna di nota, anche se fa un pò schifo, ho respirato tanto di quello schifo che quando mi son soffiato il naso il fazzoletto era nero! bah.. dai, anche oggi si esce.. ci hanno fatto firmare il contratto di 3 mesi (part-time) e ci hanno dato il badge che ho timbrato la prima volta all’uscita, fico! “a che ora domani supervisor?” “alle 5”.. dai sta sveglia alle 4, si cazzooooo!!

Day III – Giorno 15 martedì 19/3
Sveglia alle 4, freddo porco anche oggi. Si inizia alle 5 dopo un bel tè bollente. Te sei alla prima macchina. Eravamo in 2, io ed un ragazzo assonnato perso. Si va di lifting, alzo buste di cipolle da 20 kg, io, scriciolo d’uomo alto un metro e ottanta (vogliadicrescere) e senza muscoli, che pesa poco più del doppio delle buste. Ogni “cisterna” doveva contenere una 60ina di buste (siamo già a 1200kg) e ne ho fatti tre (minimo) solo io, per fortuna ad ogni pausa si cambiava, ma io son quello che ha fatto più ore a sollevare, in quanto la prima pausa è alle 8, quindi prime 3 ore di lifting, 2 ore di preparazione buste, altre 2 ore e mezza di lifting fino alla mezza per il pranzo, ancora buste per 2 ore e poi 2 ore e mezza finali con le buste da 10 kg, quelle però eravamo in 2 (non ha senso!! sono più facili e si aspettava, mentre in quelle difficili non mi fermavo un attimo!).. giusto per divertirmi di più la macchina ha dato problemi solamente al mattino quando io sollevavo ed ero in mezzo al casino (per fortuna che poi qualcuno mi ha dato una mano mezz’ora quando non si chiudevano bene le buste e le chiudeva al mio posto!), al ciò si aggiunge il fatto che il simpatico supervisor ha fatto rifare da capo 3 pallet da 10 kg (con 15 file da 8, quindi 900 kg l’una, ma appunto essendo 2 persone 450kg a testa, l’una) perchè secondo lui il tubo che si mette per non so quale strano motivo, forse aerazione, non era perfettamente centrato, soprattutto l’ultimo quando gli altri stavano facendo le pulizie. Detto ciò, avrò sollevato 5 tonnellate in 12 ore circa. Non sento più le braccia e sto scrivendo a fatica, ebbene sì, mi fanno male anche le dita, ma solamente perchè volevo raccontare a crudo la giornata. Per finire in bellezza, ci riducono i giorni lavorativi da 4 a 3 (solamente ai maschi perchè siamo troppi a quanto pare), quindi domani e giovedì sono off, lavoro venerdì e poi weekend ancora off, non male, se non fosse che se non si lavora 150 ore mensili, non conteggiano 30 giorni per il visto, ma i giorni effettivi lavorati, 12 al mese! bene, grande giorno! ma c’è una cosa positiva in tutto ciò, finalmente non ho scuse per farmi i muscoli, ma è comunque tosta🙂

Giorno 16 mercoledì 20/3
Sebbene sia off la sveglia è alle 5.30 perchè devo accompagnare la mia amica a lavoro. Ritorno e non riesco a dormire, mi stendo ma nulla, troppo mal di schiena e a qualsiasi muscolo del corpo. Faccio colazione e poi torno ad oziare in tenda, c’è Fringe che mi sta prendendo tantissimo! Mi butto nella stanza comune a leggere “Undici minuti” di Coelho, ancora Fringe e poi mi abbandono ad uno dei comodissimi divani. Alle 5 mi avvio per prender la mia amica, ancora ozio e fino alle 2 di notte a vedere Fringe, finita la seconda stagione, mi sta prendendo sempre di più. Anche domani off. Almeno recupero.

Giorno 17 giovedì 21/3
Con calma ci si alza, colazione abbondante dei campioni. Si chiama un’altra azienda senza successo, ci si cambia e si va a parlare direttamente, ma la Responsabile delle Risorse Umane ha già terminato il suo turno, lavora solo il mattino di lunedì, giovedì e venerdì, povera, che vitaccia. Andiamo ad Elizabeth su internet, vediamo 3 case (si, inizia a fare un fottuto freddo al mattino e ho sempre mal d gola, che palle!!). La prima casa faceva schifo, la seconda era la migliore, nella quale abita un collega, internet illimitato, 80$ in doppia e il tipo ci aiuterebbe a trovare un altro lavoro ed eventualmente firmare dei giorni per il visto (all’italiana praticamente), non male come cosa. La terza non era granchè ma costava fin troppo per esser una doppia. Bah, un bel pò di shopping vario e con gran felicità è arrivato il primo stipendio di 3 giorni, evvai!! Ritorna brutalmente il buon umore! Prossimo passo casa e poi secondo e terzo lavoro! Dai che migliorerà sempre di più😀

Day IV – Giorno 18 venerdì 22/03
Sveglia alle 5, anche oggi si inizia alle 6, ma giornata tranquillissima a lavoro e per niente faticosa. Si inizia con fare le bag, poi le box, poi mettere i tag e poi wrap. Macchinari che non funzionano e quindi con l’alone misterioso del “forse ci mandano a casa prima”, subito dopo pranzo. Invece no, si rinizia, carico 20 kg senza lift ma poi gli ultimi livelli non riuscivo a metterli perchè troppo in alti e allora un ragazzo s’è offerto di fare a cambio con me, per mia fortuna, e son passato a fare quello con il lift. Pausa. Alle 3.30 ci dicono che abbiamo finito. Iniziamo le pulizie, con calma però. Mooolta calma. Troppa calma! In modo da tirare un pò i soldi. A sa mai! Easy si torna a casa alle 17. Doccia, cibo e in city per vedere un’amica conosciuta a Sydney. Risate a dir poco! Purtroppo doveva svegliarsi prestissimo l’indomani e quindi siamo tornati abbastanza presto. Ma in tutta la serata ho visto gente con una maglia gialla appositamente per la serata una sorta di Aus Pub Crawler 2013, come quelle che vedevo a Londra, elenco di locali scritti dietro e che davano scontistiche suppongo. Pieno ma pieno di gente! troppo bello!!😀

Giorno 19 sabato 23/03
Il coreano ci sveglia alle 9 perchè sta per partire, che peccato! Ha trovato un ragazzo con cui andare a Perth in macchina! Mancherà, è proprio un bravo ragazzo e ci ha chiesto di prender della posta per lui e poi spedirgliela. Mi ha anche insegnato un pò di coreano😀 colazione abbondante, riposo totale in attesa di stasera, non si sa ancora che faremo ma si vedrà. Alla fine in attesa di vedere una casa, siamo rimasti in camping, alla fine decidiamo di andare in city tutti assieme a vedere una sorta di festival, ma alla fine rimaniamo solo noi italiani, dai, si andrà in city. No, nemmeno. Rimaniamo tutti quanti a parlare e poi ci vediamo “Come uccidere il proprio capo ed esser felici”. Una bella serata ^^ Otteniamo anche l’indirizzo, ma ci andremo domani. Parola del giorno: alla fine.

Giorno 20 domenica 24/03
Sveglia tardi anche oggi, colazione iper abbondante, non sappiamo se andare al mare, Barossa Valley a degustare vini o cosa. Prima di tutto vediamo la casa. Ok dai. Arriviamo. Pulitissima. Incredibile!! 85$ a testa per una doppia con un letto ad una piazza e mezza per 2 persone, con bagno, cabina armadio, tv e segnale digitale nostri. In realtà la stanza era della padrona della casa, ma siccome ha bisogno di soldi, lei avrebbe dormito da un’altra parte! C’erano altre 3 stanze con una coppia, una ragazza taiwanese e qualcun’altro non pervenuto. Più un nostro collega che sarebbe andato ad abitare oggi pomeriggio. Ok, non ha internet ma ne vale la pena!! La prendiamo!
“Bene, queste sono le chiavi! Io do una pulita, siete liberi di venire quando volete.”
“Torniamo indietro e saremo di ritorno stasera”
Tempo di andare a prendere una ricarica, per finta, in quanto avevo dimenticato la carta in tenda, si torna a casa. La mia compagna prima va a dire in reception se è possibile ottenere i soldi indietro perchè oggi andiamo via. “Certo, prima di andare via, passate e ve li ridiamo”. Ma qualcosa di magico accade, ha l’illuminazione: “Non mi voglio più spostare, mi sono troppo affezionata a questo posto, ogni singola cosa. Il dormire in tenda, aprire le valigie ogni volta per prendere i vestiti, il cofano e fare colazione, le miriadi di docce e bagni, l’essere easy in maniera totale, non dipendere da niente e nessuno, fare ciò che più vogliamo insomma. Zingarata totale”. Inutile dire che mi trova d’accordissimo😀 Torniamo in reception. “Non è che c’è una unit libera? Abbiamo cambiato idea e vogliamo rimanere qua, ma fa freddo al mattino!”
“Purtroppo no ragazzi, ma appena se ne libera una, vi faccio sapere subitissimo! Ma, cosa vi ha fatto cambiare idea in 20 minuti?”
“Ci piace questo posto, lo amiamo e ci siamo trovati e ci stiamo trovando benissimo, anche con voi!, We love you! :D”
“Anche me?” “soprattutto te! <3”😀😀😀😀
pranzo e alle 4 e poi forse Gran Premio di F1 della Malesia😉
no, niente GP, Fringe mi sta prendendo sempre di più ^^

Day V – Giorno 21 lunedì 25/03
Ok, premetto che è mercoledì e non mi ricordo molto. Si rinizia, 6-17, lavoro durissimo. Niente di che.

Day VI – Giorno 22 martedì 26/03
Stessa cosa del giorno dopo, ma.. escono i roster, i turni. Lavoro tutta la settimana, 4 giorni finalmente😀 venerdì e lunedì non si lavora per via di Pasqua ma ci contano comunque venerdì 7.30, non lunedì perchè ci hanno messo off, meglio così, almeno non perdiamo ore importanti per la somma mensile🙂 ma, il mio amico maltese da domani inizierà nello C-SHED, nel capanno affianco. Chissà perchè.

Day VII – Giorno 23 mercoledì 27/03
la stanchezza inizia a farsi sentire, fortuna che la giornata è abbastanza leggera!! Sollevo solamente 2 ore bag da 20 kg, per il resto o imbusto oppure scarto cipolle per le boxes. Meno male davvero, è molto dura. Domani è l’ultimo giorno e dovrebbe anche esserci un rinfreschino pasquale con l’azienda, che figo! Mi era capitato solamente a Natale quando ero ad Ivrea (TO) per Natale che era con le famiglie ^^ vedremo domani!!

Day VIII – Giorno 24 giovedì 28/03
ultimo giorno lavorativo della settimana per fortuna, domani è Venerdì Santo e si sta a casa, così come Easter Monday, quindi 4 giorni di relax. Ma prima appunto deve passare questa giornata, che stranamente passa molto tranquillamente e senza molti sforzi; problemi dei macchinari e crazy forklifter hanno fatto il resto.. Alle 10 c’era il Morning Tea con tutti i dipendenti, compresi gli altolocati. Ho mangiato per la prima volta un HOT CROSS BURN (panino?!), non è che mi sia piaciuto molto.. come fanno gli australiani a mangiarlo?! boh!!
inizio a sollevare cestelli da 15 kg e poi le ultime 3 ore le faccio a sistemare bags da 10 kg ognuna, ma ovviamente anche in quell’occasione non va bene, ovviamente solo quando lavoro io! No beh, anche l’altro ragazzo italiano che sistemava le bag.. bah.. stipendio ricevuto, spesa tranquilla e doccia dopo mangiato. 2 episodi di Fringe e ora si va a letto🙂

Giorno 25 venerdì 29/03
relax totale anche oggi.. non ricordo esattamente cosa è capitato di venerdì (sto scrivendo di domenica) ma dev’esser stata una giornata di moooolto relax totale😀

Giorno 26 sabato 30/03
altro relax, con calma colazione abbondante e poi a far shopping. Ogni volta che usciamo compriamo miliardi di cose da mangiare e il cofano non si chiude neanche più tra le tonnellate di pasta e gli ettolitri di latte😀 al rientro in camping ci vengono a trovare dei ragazzi che avevano iniziato qua la loro avventura, gente simpatica, forse faremo qualcosa con loro in futuro🙂 carino avere più conoscenze possibili ^^ la sera tutti quanti assieme ci vediamo prima “Project X” e poi “21 Jump Street”, che scasso😀 purtroppo piovigina, brutto presentimento per la tenda, spero non si bagni come la scorsa volta.

Giorno 27 domenica 31/03 – Pasqua
Ed infatti ci si alza con l’acqua in tenda, la mia compagnia di avventura è andata alle 4.30 a dormire nella rec-room, quindi con lo scazzo più totale abbiamo dovuto riarrangiare la tenda ma dovremo prendere altre cose in considerazione, se piove non si può stare in 2 in quella tenda, troppo poco spazio! tempo di mettere a “lavare” il tutto (è una parolona, le cose sono ancora sporche) e far pranzo e poi andremo a Tanunda per il Barossa Festival.
Non è andata come speravamo. E’ vero siamo andati un pò tardi, con i 2 ragazzi italiani, in quanto tutti i posti chiudevano alle 17 ma siamo riusciti a fare la degustazione in un solo posto. 4 bicchierini di vino e abbiamo conosciuto altri italiani che ci hanno dato delle informazioni utili, tipo che tra 2 mesetti ci sarà il Grape Pruning a Barossa, McLaren Vale ed Adelaide Hills. Nello stesso posto abbiamo anche trovato la mappa di Barossa Valley nella quale ci sono moltissime Vineries a cui chiedere per il futuro. Ma è troppo in là con i tempi! Ci incontriamo con amici del ragazzo che mi ha venduto la macchina ma a vuoto, come già detto non riusciamo a fare altre degustazioni e poco prima di tornare a casa, ci fermiamo a comprare “dell’ottimo vino economico” con cui consolarci, dato che non siamo riusciti a prendere l’uovo della Kinder Ferrero ^^

Giorno 28 lunedì 01/04 – Pasquetta
oggi giorno off da lavoro, non si fa nulla se non che al pomeriggio ci mettiamo a girare per far un pò di spesa e usare internet, ma purtroppo nulla da fare. Tutto chiuso. Ci consoliamo con una Large Frozen Coke da 1$ e al ritorno in campeggio compriamo internet, in modo da tornare online con vita sociale e vedere eventuali lavori, viaggi futuri & co. Si, perchè si pensa alle Fiji. Chi lo sa ^^

Day IX – Giorno 29 martedì 02/04
Sveglia al solito alle 5, si ritorna subito alla normalità dopo 4 giorni off. Ci sarebbe piaciuto, invece no. Purtroppo dopo 500 m fuori dal campeggio la macchina si spegne, finita la benzina. Dopo molto tempo e molte macchine che non si fermavano, una macchina di cambogiani/nepalesi ci accompagna fino alla stazione di servizio, facciamo 4 litri di benzina in una tanica e ci avviamo alla macchina, a piedi ci va oltre mezz’ora, ma 5 minuti in macchina. Inutile dire, con molto dispiacere che gli australiani e non non si sono fermati per aiutare dei poveri giovani a piedi alle 7 di mattino. Arrivati quasi al punto dove dovevamo girare per la traversa dove abbiamo lasciato la macchina, finalmente qualcuno si ferma e ci accompagna e non solo, ci aiuta anche prima a mettere la benzina con un tubo che aveva e poi con la batteria che nel frattempo con le 4 frecce che avevamo lasciato s’era scaricata. Gentilissimo e giovane australiano😀 Ma non è tutto, ci dice anche che lavora per una farm nella quale dei ragazzi sono andati via e allora chiediamo se serve gente, dato che 4 giorni non bastano per le ore mensili per ottenere i primi 30 giorni del visto. Parliamo con il padrone della farm (ci eravamo già stati all’inizio ma non avevamo avuto fortuna) e poi ci farà sapere. Arriviamo a lavoro con un ritardo di 2 ore, ma per fortuna alle 5.40 avevo già avvisato il supervisor. Arriviamo, ci mettiamo subito al lavoro, cosa easy. Pausa dopo nemmeno 10 minuti e poi la giornata va calando. Riempiamo box da 15, mettiamo le etichette fuori e poi ad aprire lo stock, ovvero tagliare e tirare fuori dalle buste cipolle e patate per metterle nei container in modo da esser riusate, in non so quale modo, schifo. Si finisce mooolto presto, alle 4.30 via. E domani si inizia alle 8, non bene per le ore. Il supervisor ha detto di non chiamare nemmeno gli orari perchè avrebbero detto che non si lavorava nemmeno. Ci faranno un favore a quanto pare. Bah.

Day X – Giorno 30 mercoledì 03/04
Eh beh, la sveglia alle 7 si fa sentire, molto più riposato. Freddo al mattino, non ho voluto pensare al freddo potesse fare alle 5. Puntuali per la pausa, al rientro ci aspetta il lavoro iniziato ieri pomeriggio. Subito dopo ci mandano ad un altro shed per fare stock solamente di patate che sono state rifiutate dal Coles, wow! E meno male anche, anche oggi abbiamo tirato fino alle 16.30, ma non va bene per nulla. Bisognerà parlare, non manca molto alla fine del primo mese e voglio 30 giorni di visto, non 15 che lavorerò effettivamente. Vedremo va. In camping mi accorgo che ho dimenticato per la seconda volta in 2 settimane nemmeno il bagnoschiuma e ovviamente qualcuno l’ha preso, altri 9$ buttati al vento dato che l’avevo usato pochissimo come il predecessore. Si parla con ragazzi per farm in QLD, ma alla sera dei loro amici gli dicono di non andare perchè è pieno di gente dato che tra un pò deve iniziare il tutto, tranne banane e limes che ci sono tutto l’anno. Non va bene. Conviene rimanere qua fino a giugno e poi via di Grape Pruning, ma non passerà più e farà un freddo porchissimo. Vedremo il da farsi. Ah, anche domani si inizia alle 8.

Day XI – Giorno 31 giovedì 04/04
Sveglia anche oggi alle 7, che bello (da una parte), giornata easy easy anche oggi. Purtroppo con una brutta notizia, hanno licenziato il ragazzo maltese che aveva iniziato a lavorare con noi😦 da quando gli avevano cambiato shed (l’avevano messo a fare cipolle e patate) ci diceva sempre che era difficile e non andava a genio al supervisor, infatti proprio lui s’è andato a lamentare con il general manager che gli ha detto che può non venire da domani😦 peccato, proprio una brava persona😦 la sera abbiamo ricevuto notizie riguardo eventuali lavori a Griffith (NSW) che ci hanno elettrizzato e non poco. E non nascondo che c’era la volontà di partire e andare subito là.

Day XII – Giorno 32 venerdì 05/04
Si rinizia alle 6 e la fredda mattina s’è fatta sentire come al solito. Ma stavolta, al contrario di ieri, mi son messo dentro alla sleeping bag, quindi ho dormito bene ^^ abbiamo finito le casse che avevamo iniziato ieri e poi mi son messo a fare lifting di onions 2.30 h.. ero bello determinato anche se è pesante. Ce la posso fare!! Ero un treno, non mi fermavo un attimo, anche se mi fa un pò male la schiena e il collo. Pazienza. Poi al solito le macchine non funzionavano bene e quindi fermi e abbiamo fatto poco. Va bene lo stesso. E’ venuto un amico da Sydney per passare un weekend qua😀

Giorno 33 sabato 06/04
relax completo anche oggi. Fatto nulla, ma nulla proprio. Fortuna che faceva caldo e siamo stati in piscina, sembra che l’estate sia tornata qua😀 peccato solamente per la serata a far nulla, infatti a mezzanotte devo essermi addormentato davanti alla tv nella rec-room.. ogni tanto ci sta eccome!

Giorno 34 domenica 07/04
altra giornata tranquilla ^^ con calma colazione abbondante, cambiata la batteria che dava problemi, sistemata alla macchina, e tenda e poi giro ad Adelaide, il primo di giorno, qualche giro, semidesolata e alle 5 tutto chiuso, accompagnamo l’amico all’aeroporto e poi casa. Easy.

Day XIII – Giorno 35 lunedì 08/04
Bip Bip, Bip Bip, sono la tua sveglia Manuel, sono già le 5, svegliati!! No dai, non ho voglia, altri 5 minuti.. mi alzo, al calduccio, grazie alla sleeping bag e ai nuovi vestiti lunghi e “caldi” comprati venerdì. Al lavoro è stata tranquillissima, il massimo che ho sollevato oggi sono state le box da 15 kg, ma neanche tante. Niente 20 kg per fortuna ^^ però molto noiosa, o facevo le box o controllavo le cipolle, noiaaa!! però sono arrivati nuovi ragazzi e uno di loro è venuto da noi, che palle.. sono anche andato dalla responsabile HR per chiedere più ore o giorni ma nulla da fare.. sarà difficile raggiungere le ore per ricevere i 30 giorni mensili. Pazienza. Lavoriamo come ai vecchi tempi, 11 orette, poi si esce, a casa aspettiamo i ragazzi con i quali dovevamo cenare ma hanno rimandato la partenza e quindi ognuno si fa il proprio cibo, ma il vecchio australiano dice che domani bisogna dimenticarsi il proprio cibo perchè fa lui un bbq per tutti quanti, fiiiiccooo!!😀😀 tra l’altro, tra il vino che ho comprato io e il suo, la testa va molto ^^

Giorno 36 martedì 09/04
Day off today. Anzichè svegliarsi tardi, la sveglia è avvenuta poco dopo le 9, colazione abbondante, chiamata in un’azienda per vedere se c’era posto, ma purtroppo non possono perchè vengono acquisiti da un’altra azienda. Alle 3 il supervisor mi manda un messaggio dicendo che domani si inizia alle 8, ma di non chiamare il numero degli orari perchè non ci saremmo (già capitato 2 volte) e poi un collega ci dice che lavoriamo solamente io, la mia amica e un ragazzo australiano, gli altri tutti a casa, che culo che abbiamo!! sennò tristezza persa, ma potrebbe esser una cavolata perchè ho il presentimento che c’era con lui un ragazzo simpatico che spara sempre stronzate e quindi spero per loro che sia uno di quei momenti. Andiamo a vedere una casa con annesso lavoro e ci dice che questo weekend potremmo lavorare fuori dalle discoteche vendendo i paninozzi, giusto per guadagnare qualche soldo extra ^^ in camping poi conosciamo un ragazzo francese e altri 2 ragazzi appena arrivati ma stiamo aspettando il cibo che il vecchiettino australiano sta preparando per l’arrivederci dei ragazzi con il van che vanno a Darwin, beati loro😀
abbiamo iniziato a bere vino mooolto prima di iniziare a mangiare, we had a great time🙂 risate e vino a volontà ^^ e si va a letto all’1.20 ma non stavo benissimo:/

Day XIV – Giorno 37 mercoledì 10/04
Sveglia alle 7, colazione veloce, saluto ai 2 ragazzi italiani (lo svedese stava ancora dormendo) e via a lavoro. Io, la mia amica, 2 ragazze, l’australiano, 2 donne e il supervisor. Tutti gli altri hanno avuto il giorno off, non va bene.. abbiamo lavorato 8 ore e basta. Mettevo le bag, le sollevavo mettendole nel pallet e riniziavo, ero da solo alla macchina ma era comunque lentissima, nel frattempo facevo le pulizie. Prima di pranzo mi mettono a fare greeding, scartare le cipolle marce dal rullo trasportatore, carino, peccato che dopo un pò mi girasse la testa, dovuto comunque alla serata di ieri:/ non si lavora molto, faccio a malapena 2 pallet, molte pulizie e alle 4 eravamo già fuori. Il ritorno al camping senza il van e la tenda dei ragazzi fa strano. Domani siamo nuovamente off, si andrà in city a cercare lavoro. Vedremo. Finisco tutta la serie di Fringe, mi mancavano tipo 6 episodi e sono andato a letto all’1.30, davvero bello🙂 adesso prendo tempo perchè devo decidere bene che serie tv guardare, mi son fatto passare anche Lost (mi sa che ero l’unico sulla faccia della Terra a non averlo visto) oltre ai 2 miliardi di film che ho preso da un ragazzo italiano ^^

Giorno 38 giovedì 11/04
Anche oggi off, al solito colazione e poi in city a cercare ulteriori lavori per tirare su più soldi🙂 troviamo un posto dove non si paga parcheggio al nord di North Adelaide e da dove iniziano i ristoranti & co e ce la facciamo tutta fino ad arrivare in centro ed oltre, fa anche un caldo incredibile!! bella Adelaide di giorno, è anche così tranquilla!😀 mi piaaaaaacee ^^
entriamo in molti posti e dove vediamo che il posto ha un nome italiano, ci fermiamo a parlare perchè la gente ci chiede di dove siamo e facciamo un pò pressing per “aiutare dei poveri italiani”.. il mio punto fisso però era Gelatissimo in centro. Quando arriviamo là c’è la manager (giovane, manco a dirlo!) che prende i cv e saluta, io vedo che mette una vaschetta di gelato fresco nel posto vuoto e chiedo se lo fanno loro.
“Si certo, sto cercando qualcuno che faccia il gelato”
“Io ho fatto il seller per 6 mesi a Londra ma mi piacerebbe tantissimo fare il maker anche!”
“Ok dai, darò un’occhiata ai resume e poi se mi interessa ti faccio sapere”
eh, lo spero molto, ho lasciato il resume verissimo con tutte le mie esperienze, non solo quelle dell’hospitality. Spero che mi richiami lei, o sennò altri posti. Sento che la gelateria è il mio posto. Come cameriere non sono portato. Ma il gelato mi piace e mi piace soprattutto venderlo🙂 passiamo poi per un ristorante dove c’è una signora che ci dice di provare nell’altro ristorante che hanno non lontano dal centro e una volta arrivati là mi fanno fare una prova da barista sul momento, un Flat White e un Cappuccino. Ora, premesso che in quei 6 mesi da ice-cream seller anche i caffè e tutto, sono diversi da quelli australiani! qua vogliono la schiuma precisa e tutto quanto.. bah.. stranamente mi viene meglio il Flat White del Cappuccino dove avevo praticamente dimenticato la schiuma. “No guarda purtroppo stiamo cercando qualcuno che li sappia già fare e con esperienza”
“Nessun problema, erano i miei primi caffè australiani questi, grazie mille lo stesso ^^”
Si torna a casa speranzosi che qualcuno possa chiamare nei seguenti giorni🙂

Day XV – Giorno 39 venerdì 12/04
Si rinizia alle 6 come sempre. Non moltissimo lavoro. A turno vengono prima il grande boss supremo che da il nome all’azienda, il Project Manager (il 3° uomo più importante, subito dopo il figlio del grande boss) e la Manager HR.. non so perchè ma mi sento osservato, per un istante ho sentito aleggiare su di me il velo del licenziamento, eppure il mio lavoro lo faccio, ma continuano a prendere gente anche se nessuno arriva alle ore necessarie per ottenere i 30 giorni. Ovviamente gli conviene! Dopo pranzo vengo spostato insieme a molti altri nel C shed a fare cipolle ma poi passo alle patate, finalmente qualcosa di diverso! Il posto non è il massimo ma si lavora duro, non ci si ferma mai, al contrario che da noi e il tempo là passa velocemente a dir poco, poi conosco altra gente ma gli italiani son comunque gli italiani. Ci dicono di venire al loro ostello che il sabato succede il finimondo🙂 ma io voglio andare a ballare come si deve, è oltre un mese che non andiamo!! Ho bisogno di musica e di ballare🙂 dopo una cena/colazione a base di latte mi metto in rec-room a guardare “Il cacciatore di aquiloni”, gran bel film ^^

Giorno 40 sabato 13/04
relax totale anche oggi.. spesa e poi ci si prepara per andare in discoteca, finalmente, dopo 1 mese!! mamma mia quanto è dura qua, ma va ancora bene, perchè siamo abbastanza vicini alla city, in macchina o in treno la si raggiunge, ma c’è gente che per fare gli 88 giorni è nell’entroterra e non ha molto da fare ma almeno essendo in ostello o dal farmer sta con più gente diversa (si spera). Il sonno ci coglie alla sprovvista comunque, anche in macchina stavamo dormendo nonostante la musica, che vecchi!! A qualche metro dal locale mi ferma una macchina della polizia. Hai la registrazione scaduta da 10 giorni. Occazzo!! Non lo sapevo, credevo che una volta che fai il passaggio della macchina sei apposto, no.
“Parcheggia la macchina e fai la registrazione perchè sennò non puoi tornare a casa, da qua a dove abiti te ci sono 2 telecamere e se ti fermano sono 900$ di multa! abbiamo il sistema di registrazione più complicato d’Australia e non riesco a vedere se è apposto, controlla e se non lo è fallo, per questa volta ti lascio andare”
“grazie mille, lo farò subito”
Panico. Se mi fermano ancora sono soldoni. Faccio prima di entrare in disco, no. E’ troppo tardi (23.00 e perdiamo la riduzione). Ci becchiamo con altri ragazzi ed entriamo in disco, bella musica😀
Alle 4.30 si esce e prima di ripartire faccio la registrazione, 230AU$ che mi salutano ma almeno sono coperto per altri 3 mesi (meno 10 giorni).

Giorno 41 domenica 14/04
Sveglia dopo 6 orette a malapena, colazione e poi il nulla😀

Day XVI – Giorno 42 lunedì 15/04
Sto scrivendo venerdì e non ricordo cosa sia successo a distanza di una settimana, sarà stata la solita giornata noiosa, ma ricordo il freddo porco che ci ha fatto prendere la decisione. Al prossimo giorno off ci trasferiamo. Punto.

Day XVII – Giorno 43 martedì 16/04
Greeding di brown onions, che schifo là sopra. La qualità era la G, la peggiore in assoluto. Legni, cose marce, animali, qualsiasi cosa di brutto passava da là, bleah. Però che risate con i ragazzi sopra!!😀😀
Ah ragazzi, domani tutti quanti sono off, non lavoriamo, ma che c***o!! pazienza, ci spostiamo in una casa.

Giorno 44 mercoledì 17/04
Colazione al solito bella piena, con calma, mooolta calma smontiamo tutto quanto e poi il pomeriggio ci dirigiamo nella nostra nuova casa, non è che sia il massimo dei confort e pulizia, ma è cheap, la nostra stanza è calda, è vicina agli shopping center e ha un’ottima connessione internet, ci abitava il mio amico maltese, prima che lo cacciassero. Il tipo sembra un pò becero, modi italiani (è nato in Italia, cresciuto in Germania e Tunisia e poi a 15 anni venuto in Australia) ma potrebbe aiutarci a trovare qualche lavoretto per arrotondare! Mi è spiaciuto non salutare il ragazzo australiano disponibile e gentilissimo ma non l’abbiamo beccato e non l’ho visto la sera prima. Il vecchietto ubriaco nemmeno perchè è partito prima che noi ci svegliassimo. E’ diventato nonno la sera prima, che emozione!!😀

Day XIX – Giorno 45 giovedì 18/04
Si inizia alle 8 e alle 5 eravamo già fuori. Giornata moolto pallosa e ho pure fatto greeding delle red onions. Bah.

Day XX – Giorno 46 venerdì 19/04
Dai che si inizia al solito alle 6, per la prima volta in assoluto a lavoro non porto pasta a pranzo, ma mi son fatto un panino enorme😀 non contenti siamo usciti alle 6. Mi son fatto una caduta incredibile su una cipolla mentre facevo il riempitore di bin, molto divertente ^^ dovevo mettere materassi su 2 bin in modo da non far ammaccare le cipolle che scendevano dalle macchine (troppo in alto) e correndo, swish. Il supervisor e il forklifter che hanno visto la scena: “attenzione!!” (eh, mai dai?!) “tutto bene?”, “si è ok, un graffio” che tradotto è: piede gonfio, polso dolorante e dita squartate. Però mi son divertito. Poco fa invece la mia amica riceve un messaggio della collega, i ragazzi di un altro shed sono usciti alle 8.30. Che cavolo! Se avessero spostato anche noi uffa! avremmo fatto ore e soldi!! Pazienza dai, alla fine non andiamo neanche più a fare i paninari perchè il padrone/boss dice che oggi sarebbe stata calma come serata e che ci porta al suo rientro dall’Europa tra un mese, ma che domani ci farà vedere un bel pò di cose, speriamo in bene!!

Giorno 47 sabato 20/04
come promesso il tipo ci ha fatto vedere una farm dove dovremmo dar da mangiare pane agli animali, dopo che lo scartiamo ed eventualmente ucciderli (da paura!), poi altre 2 factory dove avevamo già chiesto agli inizi, una è quella dove lavorano molti ragazzi che abbiamo conosciuto e con i quali andiamo in discoteca. A proposito, HQ anche stasera, serata Ministry of Sound, si presenta bene ^^ ed è stata una gran serata!! la musica ci stava tanto, siamo entrati prima delle 23 per risparmiare 10$, al limite proprio! il problema è che comunque ho dovuto ritirare per far rifornimento di “carburante”, 2/3 long island più un altro cocktail che ho offerto ad una ragazza di Hong Kong molto simpatica :p lei era un bel pò allegra e abbiamo passato un pò di tempo assieme ma ora ci sentiamo un pò ^^ si esce alle 5 e alle 5.30 si rientra, sonno perso!

Giorno 48 domenica 21/04
sveglia alle 3, quasi 10 orette dormite, ci voleva, nessuno ci ha detto più nulla riguardo al fatto che dovevamo andare ad aiutare a sistemare della roba per il Sunday Market, e meno male, pioveva anche e sarebbe stato uno schifo! sarà la 3° volta che piove da quando siamo qui, e son felicissimo che ci siamo trasferiti, in tenda sarebbe stato bruttissimo!! meno male va ^^

Giorno 49 lunedì 22/04
giorno off oggi, 0 colazione però, non avevo voglia, ho mangiato dei crackers nella giornata e ora sto aspettando di andare a cucinare, domani si inizia alle 6, e andiamo va!! speriamo di lavorare un bel pò! giornata a fare commissioni varie, lasciare resume, dottore, poste ma mancano ancora 2/3 cose che farò più avanti. Giorno easy.

Day XXI – Giorno 50 martedì 23/04
si ritorna e si rinizia alle 6, giorno non molto movimentato ma ci sta, inoltre dato che la HR Manager è in vacanza, il Project Manager non sapeva che io e la mia amica viviamo assieme (ps: per loro siamo una coppia) e ci ha messo in giorni off diversi. Io domani non lavoro e lei si -.-‘ e poi lunedì e martedì alternati. Quando abbiamo finito alle 4.30 siamo andati a parlare con lui dicendo di metter a posto almeno lunedì o martedì e poi che vorrei lavorare qualche giorno in più, dato che questa settimana lavorativa farò solamente 2 giorni (+ giovedì che è festa nazionale ma sono nel roster, ci pagano solo 7.30h). Speriamo che l’abbia capito va!!

Giorno 51 mercoledì 24/04
sveglia alle 5.30, accompagno la mia amica e torno a dormire, alle 11 mi alzo, colazione e poi a fare le commissioni che avevo avanzato. Quanta gente c’era!! e quanti ragazzi e bambini, sono in vacanza fino a lunedì. Spettacolo per gli occhi :p ho fatto un pò di spesa e volevo vedere qualche cappello per far paura in sale rap ed r’n’b😉 un collega poi ha portato la mia amica a casa, così ho risparmiato un pò di benza e tempo, dato che già ne avevo consumata un pò io tirando la macchina (sempre nei limiti di velocità, qua le multe le paghi e non poco!) e ho fatto il mio primo drifting involontario, fortuna che era su rettilineo e non c’erano macchine nelle vicinanze, dato che ho superato la linea di mezzavia, ficata ma un pò spaventato, ero appena uscito da una traversa sperduta e per fare il fico ho detto proviamo, è andata bene ^^

Giorno 52 giovedì 25/04
Happy Anzac Day!!😀 dopo essermi visto “Alla ricerca di Nemo” e “Forrest Gump” di notte mi son svegliato alle 11, colazione e poi siamo andati a giocare a palla in un parco qua vicino, finalmente, non giocavo da un casino!! solo passaggi e qualche tiro con la mia amica e il più grande dei 4 figli del padrone di casa ^^ poi lui voleva andare a casa e noi abbiamo cambiato parco, dove c’era gente ma erano tutti piccoli, passeggiate di km, ancora passaggi ma la parte più bella è stata quando abbiamo fatto uno scambio di palla, una vera da calcio. Si, perchè prima giocavamo con una da basket sgonfia:/ poi prendere un pò di sole e via ^^ bella giornata alternativa. Speriamo di replicarla ^^

Day XXII – Giorno 53 venerdì 26/04
Si inizia alle 6 oggi, giornata bella tosta, già dal mattino giravano voci che si sarebbe finito tardissimo, tipo 7/8 di sera, ma alla fine alle 18.30 eravamo fuori. Purtroppo nessuno ha cambiato i giorni off miei e della mia amica, quindi giorni alternati, palle -.-‘ pazienza. Anche se lunga è stata una buona giornata lavorativa, avrei fatto altre ore in più per recuperare il giorno off ma va bene così. Casa, pappa e si mangia. Domani si inizia il nuovo lavoro🙂

Giorno 54 sabato 27/04
sveglia alle 7. Zero voglia di andare a lavorare, ma si fa. E meno male!! Arriviamo sul posto dopo che non trovavamo la strada ma il ragazzo ci viene incontro. C’è tantissimo pane da spacchettare e mettere nei bin. Credevo che in 3/4 orette ce l’avessimo fatta, invece no. La musica ci ha fatto compagnia e abbiamo parlato un bel pò. Il farmer è molto simpatico, meno male ^^ Alle 12 ci dice che c’è troppo vento e che ancora un’oretta e finivamo. Infatti avevo la bocca piena di terra e gli occhi non erano da meno. Ci ha offerto da bere e poi anche il pranzo in un pub della città, molto gentile e disponibile. Lunedì dovrebbe arrivargli un altro carico e visto che siamo liberi alternativamente possiamo andare ad aiutarlo🙂 non mi è dispiaciuto affatto🙂 tempo poi di andare a fare spesa, doccia (mamma mia quanta terra avevamo addosso!!!) e poi ci si prepara, l’HQ ed Otto Knows ci aspettano, gran serata!! Ho anche rivisto la ragazza di Hong Kong (HK in futuro) e abbiamo parlato un pò, che bella persona che è ^^ non doveva venire ma poi ha cambiato idea. Tanta roba quando ha messo Million Voices. Davvero grande. Anche il Dj che c’era dopo!! Mi ha anche dato un suo sticker, fico!! Al ritorno a casa alle 5.30 mi son buttato subito a letto, troppo sonno, la giornata è stata lunghissima!!

Giorno 55 domenica 28/04
Sveglia in amicizia alle 14.30 e colazione abbondantissima, tempo di aspettare una lavatrice infinita e siamo andati al centro commerciale per mezz’ora, al rientro a casa facciamo una camminata di un’oretta parlando del più e del meno e poi solita videochiamata su Skype, cena (non avevo fame alle 20 ma dovevo comunque) e ora si attende il derby, molto probabilmente lo vedo, dato che domani ci si alza alle 7.
Aggiornamento: l’ho vista la partita!! Grandi ragazzi!!!😀 Ci hanno pensato Re Artù e il Principino❤ manca poco alla conquista del 31esimo scudetto😀

Day XXIII – Giorno 56 lunedì 29/04
Sveglia qualche minuto prima della sveglia, in tempo 0 mi preparo, salgo in macchina, musica a palla e si va a lavoro. Dalle 8 alle 17.20, è passata abbastanza veloce, c’era un altro supervisor perchè il nostro faceva il forklifter in un altro shed e nessuno aveva voglia di lavorare, ma 0 proprio!! arrivato a casa, doccia, fame porca, alle 8 già finito tutto quanto, che vecchiume!! ora però mi vedrò qualche migliaio di film dato che domani sono off.. dovrò anche effettuare una decisione importante, vedremo ^^

Giorno 57 martedì 30/04
accompagno la mia amica a lavoro alle 8, per fortuna, torno a casa mettendo la musica a palla nello stereo della macchina, letto per altre 2 orette e poi sveglia ancora, solita colazione e poi via a far la spesa, ma non una spesa qualunque. No, volevo delle cuffie dato che quelle che mi ha regalato Brò le ho usate sempre, ovunque e comunque, mancava solo in doccia! ho girato 2/3 posti e solo nell’ultimo quando ho cambiato anche centro commerciale, fortuna che sono vicini, appena ho visto loro non ci ho pensato 2 volte. Phillips bianche. $50. Tanta roba, hanno anche un filo strano, hanno 1 jack per allungarsi in modo da non rompersi che è fatto di tessuto. Fico ^^ purtroppo non ho ancora pensato alla risposta per la decisione, troppi pensieri e troppi altri se ne sono aggiunti, soprattutto la sera. Mi son sentito un attimo triste, si capita anche qua di esser tristi. Si pensa al passato. Quando eri a Rimini poco prima di partire per l’Australia a salutare gli amici. Già. Chiamamola serata alternativa dai. Dai a Cesare quel che vuoi dargli, ma non fargli sentire come stai veramente. Ah, domani di nuovo off, chebbelloooo -.-‘

Giorno 58 mercoledì 1/5
Buona festa dei lavorat.. ah, bè, si dai.. buon 1° maggio Italia! Noi siamo stati off da roster per fortuna perchè comunque non si lavorava da noi e avremmo avuto un altro giorno in mezzo alla settimana, quindi si ritorna ai 4 giorni😀
abbiamo fatto una camminata fino ad un centro commerciale per fare shopping. 1 ora all’andata e altrettanto al ritorno, devastazione totale!! Io ho comprato il cappello dei Miami Heat della New Era, altri $60. Pazza gioia sti 2 giorni😀 e non ho trovato la maglia di Lebron James della mia misura, sennò avrei preso anche quella!! ^^ non mi scoraggio comunque :p
il ritorno è stato ancora più devastante perchè stanchi morti, arrivati a casa prendiamo la macchina e andiamo in un altro centro commerciale per vedere se là l’avevano ma nulla da fare, abbiamo preso del rosmarino selvatico vicino ad una bibloteca e poi casa🙂

Day XXIV – Giorno 59 giovedì 2/5
si ritorna e come si deve, iniziamo alle 6. La sveglia alle 5 dopo aver dormito 2 giorni fino a tardi ed esser andati a dormire ancora più tardi non ha aiutato, si trotta abbastanza oggi a lavoro, meglio così dai. Ma ci sono delle strane voci per domani. Abbiamo da fare tantissime cose. Perchè cavolo non ci fanno andare il mercoledì e il sabato a sto punto?! bah!

Day XXV – Giorno 60 venerdì 3/5
anche oggi alle 6 si inizia a lavorare, le strani voci ricompaiono. Diventeranno realtà successivamente. Si esce alle 20.30.. 14.30 h là dentro. Da pazzi!! Molto da fare e le macchine andavano da far schifo!! Mi hanno anche messo a fare lo scarto nella primissima macchina in alto, dove c’è di tutto: arrivano patate (?!), pezzi di legno, cipolle marce, deformi ed oggetti non identificati. L’ultima ora si corre da far schifo, ci aiuta anche il supervisor fisso. Pulizia alla veloce perchè tutti a pezzi, ma io avevo dato un’accellerata in maniera incredibile. Finalmente s’è tornati a lavorare come si deve, come ai tempi di Londra! il problema che tutto il tempo in piedi a sollevare o selezionare è molto pesante. Per fortuna ci si diverte. E si avranno 2.30 h di overtime😉 arrivati a casa stanchi e puzzolenti, prima ceno e poi mi butto in doccia, ero molto devastato ma son rimasto fino all’1 quasi a messaggiare con un’amica. Che pirla.

Giorno 61 sabato 4/5
sveglia alle 7.30. Doveva essere. Alle 5 mi sveglio, poi alle 6 e alle 7.10. Che culo. Sonno perso ovviamente, ma c’è il sole e un’altra giornata ad aprire buste di pane ci attende. C’è un bel pò di roba ma ci aiuta il simpatico e giovane farmer ^^ peccato che oggi era un pò triste e taciturno, pazienza, la buona musica non è mancata🙂 il mattino viene il padre e ci chiede cosa vogliamo da mangiare, io rispondo “pollo ed insalata verde”. Con mio stupore alle 12 ci chiama per pranzo, entriamo in casa loro, togliendoci le scarpe (che figura con la calza bucata!!) e con un panino in tavola che ci aspetta. Si mangia quello ripieno di ciò che vogliamo. C’era affettato di pollo, prosciutto, salame, pomodori, insalata. Potevamo crearcelo come volevamo. Che gentili!! Poi la signora ci ha offerto tè/caffè e poi abbiamo riniziato. Verso le 5 avevamo finito e la stanchezza era molta. Chiamiamo delle amiche per decidere che fare stasera ma si passa (per fortuna!!) ma ci invitano ad un picnic con scambio di cibo internazionale domani e a vedere i canguri, figo😀

Giorno 62 domenica 5/5
Alla fine ci siamo alzati tardi, fatto la spesa e poi siamo andati incontro agli amici, peccato che stavano tornando da vedere i canguri, uffa😦 però abbiamo passato un bel pò di tempo in ostello dove c’erano altri amici/colleghi e con le taniche da 4L di vino bianco e rosso siamo andati fortissimo!!😀 fortuna che al ritorno guidava la mia amica!! io non ce la potevo proprio fare! e sono stato vittima di una gran foto di me (allegro) sul trattore-giocattolo di uno dei figli del landlord, che scasso ^^

Day XXVI – Giorno 63 lunedì 6/5
Brutta giornata oggi, ho perso il mio cellulare non so dove. Ho cercato nella lunch area, nelle tonnellate di bucce di cipolle ma nulla. Chissà dove sarà finito. Spero non in una bag/crates di cipolle per il NSW o VIC perchè se qualcuno fa un complaint mi possono licenziare!! Spero almeno che qualcuno l’abbia preso a lavoro e se lo tenga, non voglio rischiare cose pesanti. L’ho presa comunque bene, credevo peggio! Mi da fastidio solo per le applicazioni salvate e i numeri, quelli si -.-‘ vorrà dire che mi prenderò il Galaxy S4 appena possibile :p

Day XXVIII – Giorno 64 martedì 7/5
HK si è trasferita nella mia casa con la sua amica!!🙂 che bello!!😀 il problema è che andranno via subito perchè la loro amica che ha la macchina non vuole andare sempre a prenderle e quindi cercheranno una nuova sistemazione vicino a lei, pazienza, anche io sono automunito e voglio cercare di passare qualche tempo con lei, è così tenera e dolce ^^ del lavoro non ricordo granchè:/

Day XXVIII – Giorno 65 mercoledì 8/5
Sinceramente sto scrivendo il venerdì sera e non ricordo granchè, ero però molto stanco a lavoro perchè sono stato in piedi fino alle 2, ero moooolto stanco, zombie praticamente!!

Day XXIX – Giorno 66 giovedì 9/5
Si inizia alle 5 oggi!! da pazzi!! fortuna che son andato “presto” a letto ieri sera. Ho paura che lavoreremo fino a tardi, ma spero comunque prima delle 9 che chiudono i negozi, devo prendere il cellulare!!😀 pazienza il costo, se lo devo comprare come si deve, faccio la pazzia una sola volta e basta!
Siamo anche usciti abbastanza presto, in modo da permettere a tutti di far shopping e io l’ho fatto eccome!! 960AU$ di Samsung Galaxy S4 (bianco) + cover + assicurazione (non si sa mai!!), che felicità cavolo!! peccato solo che non ci abbia giocato chissà quanto e HK ci ha anche cucinato cena (ma non ero molto affamato, la mangerò domani) e poi a letto:/

Day XXX – Giorno 67 venerdì 10/5
6, meno male dai!! oggi è stata molto tosta! già dal mattino c’erano voci che si finiva tardi.. ed infatti siamo usciti alle 20.30, 14.30 h là dentro! crazy!! tanto da fare e non abbiamo neanche pulito come si deve alla fine, è rimasto un porcile, bleah!! per fortuna alle 18.30 ci hanno consegnato della pizza che ci siamo scafuddati in 3 minuti, sembrava anche buona! come buono era il pranzo (cena di ieri) preparato dalla HK ^^ che tenera che è ^^ Lei è andata a letto abbastanza presto, abbiamo parlato pochissimo😦 ma finalmente potrò pasticciare un pò col cell :p
Ah, è tutta la settimana che siamo in 4/5 persone, perchè 2/3 elementi non son venuti sta settimana, robe da pazzi, soprattutto quando eravamo in 4, fortuna che dopo qualche ora hanno pensato bene di chiamare altra gente, sennò non finivamo mai più!

Piccolissima premessa, è il 22/5 e mi accingo a scrivere di questi 11 giorni di maggio dei quali non ricorda moltissime cose per filo e per segno, quindi cercherò di scrivere quanto più riesco a mò di riassunto (come all’inizio).
Era un giorno come un altro nella nostra casetta di Blakeview, c’era una ragazza di Taiwan a pranzo. Sole foto e scambio culturale culinario. E cosa decidiamo di fare?! Massì, la famosa Harlem Shake. Perchè no?! La fanno tutti! Purtroppo non riesco a trovarlo, peccato. E’ uscito alquanto osceno. Nel giro di una settimana abbiamo deciso di andare a Melbourne passando per la Great Ocean Road e vedere i Twelve Apostles. Mentre le cinesine erano andate in Gold Coast e a Sydney.

Day XXXI Giorno 78 martedì 21/05
Si ritorna a lavoro dopo 4 giorni di “riposo”, giornata a lavoro molto leggera, alle 4 e qualcosa avevamo già finito tutto quanto. Ritorno a casa, la sorella della padrona di casa mi lascia qualche patatina fritta da mangiare, perfetta con le bistecche scadute ma surgelate da tempi immemori e toast. Serata in solitudine e un pò di malinconia, ma niente che della buona musica e messaggi con amici su whatsapp non possano curare ^^ ho provato a caricare anche le foto del viaggio, ne mancavano 2 su 180 e il pc ha pensato bene di non andare più. Figlio di una scheda madre cheappettona.

Day XXXII Giorno 79 mercoledì 22/05
Anche oggi si inizia alle 6 e alle 5 si è fuori, siamo tornati a fare tutti e 3 i tipi di cipolle ma è stata tranquilla, soprattutto all’inizio. Dopo una doccia a casa rivedo le 2 cinesi che vivono in casa dopo una settimana che mancavano, che bello🙂 abbiamo mangiato i noodles (la mia prima volta), non erano malvagi! ovviamente dovevo fare il figo e ho voluto mangiare con le bacchette cinesi ma il risultato è stato pessimo, ma pazienza.. oltre ad imparare la lingua farò anche quello ^^

Ok, ho perso il conto dei giorni lavorati e anche del blog.. oggi è il 4/6, altre 2 settimane senza scrivere nulla, ma devo ammettere che non ho per niente voglia di accendere il pc e scrivere. La vita è monotona qui, casa, lavoro e spesa, ogni tanto si va a ballare e ci sono scambi culinari tra Italia (me, povere loro) e Cina (yummy!!)
l’unica nota negativa è il lavoro in parte, purtroppo nemmeno questo mese arriverò a lavorare 152 ore e quindi accumulerò solamente una 15ina di giorni.. quindi dai così, anzichè far tutto in 3 mesi lo si fa in 6, daiiii!! -.-‘ ad inizio mese grazie all’export si lavorava parecchio, ma ora non è più così, si entra alle 6 e alle 3.30 si è fuori.. bah.. pazienza.. ormai ci ho rinunciato ed alla fine è pur sempre un lavoro, da 3/4 giorni alla settimana vero, ma son comunque soldi e il doppio quasi di quanto guadagnavo prima facendone 5.
Questo weekend appena trascorso è stato incredibile!! Le cinesine non volevano venire a ballare ma io avevo già organizzato con gli amici del lavoro. Di mattina passo ad aprire il pane, faccio 45 minuti a dir tanto e poi visto il freddo e la troppa acqua rimasta dai 2 giorni di pioggia ininterrotti, torno a casa prima, mi riposo un pò, vado a prendere le cinesine e facciamo un giro al centro commerciale, casa, ci si prepara, si mangia e poi per la prima volta in quasi 3 mesi prendo un mezzo pubblico, il treno. Si, perchè essendo da solo non voglio guidare e poi volevo esser allegro, quindi la macchina rimane a casa. Le coinquiline invece vanno a casa di amici per passar la serata. Alle 10.20 ero già in discoteca perchè il treno dopo arrivava ad Adelaide troppo tardi e avrei pagato di più e preso la coda infinita, invece se ho fatto 5 minuti è stato già tanto. Un mio amico mi raggiunge dentro e si inizia. Si fa gli stupidi, si ride, si scherza e poi eccola, dopo 10 giorni di assenza dal lavoro sbuca la mia amica con altri ragazzi ^^ sala rap e main che si alternano, il vocalist ormai mi riconosce e prima mi saluta e poi mi da il cd del dj che mette i pezzacci😉 dopo ore entrano altri ragazzi e da là inizia il delirio, il livello d’ignoranza aumenta notevolmente ma ci si diverte tantissimo🙂 poi tutti quanti vanno via, le sale si svuotano ma io rimango fino alle 6.20 perchè il primo treno è alle 6.45, ma non è finita là.. torno a casa, prendo la macchina e vado a prender le cinesine che son rimaste a casa dell’amica perchè nessuno le poteva accompagnare, si ritorna verso le 9 dunque. Dopo oltre 24 ore sveglio. Non accadeva da una vita una serata così ^^ mi alzo per fare pranzo e poi di nuovo a letto a poltrire tutta la domenica. Cena, preparo pranzo e via, il letto mi attende di nuovo!! ah, sabato è stato il primo giorno d’inverno!! freddo ma ogni tanto il sole esce ^^ ho comprato un fan heater perchè la casa è fredda e non c’è riscaldamento, mannaggia!!!

Giorno NNN lunedì 03/06
giornata tranquillissima a lavoro, niente di che.. a casa invece ho dovuto farmi l’assicurazione privata (3 mesi con Bupa) e ho spostato il volo, si.. ce l’avrei avuto tra 3 giorni.. quasi nessuno lo sapeva, solo gli amici in Australia.. la data scelta completamente a random, ma ho scelto uno scalo di 12 ore in modo da poter veder Dubai un pò ^^

Giorno NNN martedì 04/06
oggi off, ci si alza e si va a portare il cell a riparare, speriamo sia una cosa rapida ed indolore va!!

Giorno NNN mercoledì 05/06
si finisce alle 4 e magicamente un messaggio che dice “abbiamo riparato il tuo cellulare, vieni a recuperarlo quando vuoi” compare sul mio fantastico cellulare dell’anteguerra (uno dei primi aa colori)🙂 dai così!! peccato solo che non ce la faccio in tempo ad andare in città sennò sarei andato subito a riprenderlo!! ma tanto venerdì sono off e lo riavrò🙂

Giorno NNN giovedì 06/06
oggi team Italia tra i Labourer, solo italiani!! decidiamo di andare a ballare la sera (io sono off domani :p) anche perchè comunque a mezzanotte finisce tutto quanto!! la cosa divertente è che ho finito presto, sono andato a prendere la mia amica e poi siamo andati in città a prendere il cellulare perchè avevo 2.30 prima che chiudessero ^^ che bello!! pazienza che poi dovrò tornare stasera.. passiamo a prendere l’altra coinquilina che era andata in city e compriamo qualche noodles e poi via, di corsa a casa che mi devo preparare🙂 ma.. c’è un ma.. la connessione ad internet non funziona, che palle!! dovrò portarlo nuovamente a fare vedere domani.. vabbè dai, prepariamoci.. passo a prendere un amico e poi city insieme ad altri amici del lavoro, anche se con un misunderstanding che ci ha fatto tardare un pò, si va prima in un club dove c’era serata universitari e poi in un altro pub ma era davvero triste.. serata carina, tranquilla e un pò strana.. alle 3 arrivo a casa e subito a letto domani anche se off devo portare le mie amiche a lavoro!!

Giorno NNN venerdì 07/06
sveglia alle 6.30, 3.30 h di dormita, non male dai!! le accompagno, torno a letto e mi sveglio verso le 11.30, meglio!
internet non funziona ancora, mi preparo e vado in city per la terza volta nel giro di 18 ore, tanto ormai ho i soldi!! (magari -.-‘)..
– ciao, sono il pirla che è venuto ieri a ritirare il cellulare per il problema alla telecamera..
– ah si.. funziona ora?
– ora non va internet però..
– ah, vuoi lasciarlo un pò di più qua che gli diamo una bella perlustrazione a fondo?!
– volentieri.. sai, ho pagato più di mille dollari, vorrei funzionasse
– capisco, dovrebbe esser pronto per una settimana
– va bene.. ah, e se si facesse un reset di fabbrica, la scorsa volta non è stato fatto dai tuoi colleghi, magari funziona, te la butto là, sennò te lo lascio
– figurati, spero che basti ciò!! tieni, provalo pure e poi dimmi
ci smanetto un pò e funziona.. – dai, magari te lo lascio più avanti.. addiooooooo!!!
passo a prendere la mia amica e poi stasera si va a vedere Fast & Furious 6!! Fico!!🙂

Giorno NNN sabato 08/06
finito il film (bellissimo da paura!!!) andiamo a casa degli altri amici e parliamo un pò, ci raggiunge poi un altro ragazzo e ci offre da bere del whisky (io no perchè dovevo guidare fino a casa!!!) si dorme a luuuungo e poi facciamo un giro il pomeriggio, la serata casinò di Adelaide ma ero un pò controvoglia, sia perchè avevo mal di gola, sia perchè oggi una mia grandissima amica si sposa e domani è il compleanno di mio fratello, e io sono dall’altra parte del mondo, bello! Ma almeno ho avuto un’idea carina.. un video italo-cinese con le canzoni di auguri😀
Non ho speso soldi se non per un Bacardi Breezer, alla modica cifra di 11$ ‘tacci loro!! ma avrei preferito spenderli al Black Jack, l’unico gioco che so fare!! si ritorna tranquillamente a casa presto dopo esser passati in un club dove non potevo tenere il cappello, che palle!! non mi ero nemmeno rasato e non ero a mio agio😄😄

Giorno NNN domenica 09/06
Tanti auguri fratello mio!!!😀 ti voglio un mondo di bene e mi manchi❤
la sveglia è a mezzogiorno ma non basta, ci riaddormentiamo e ci si risveglia alle 3, comprare qualcosa e poi via, si prepara qualcosa per domani, si va a Victor Harbor con amici ^^

Giorno NNN lunedì 10/06
Bella Victor Harbor, ne seguirà sicuramente un post! Toh, eccolo. La nostra gita a Vic Harba.
E’ passato più di un mese dall’ultima volta che ho scritto il blog. Ne son successe di cose. Chiedo scusa ma la mia non voglia di curarmene ha prevalso. Non ho quasi mai acceso il pc. Le chiamate su Skype le facevo dal cellulare addirittura. Cercherò di far mente locale ma sarà un riassunto incredibile. Finiscono i 3 mesi di contratto ma decido di allungare in quanto non ho raggiunto il monte-ore e quindi dovrò star qua altri 3 mesi. Per fare 88 fottuti giorni di farm. Fuck. Alla fine scopro che delle ragazze hanno fatto solo 3 mesi e hanno ottenuto il rinnovo del visto. Pazienza. Qualche giorno dopo un amico se ne viene con un’idea di vacanza, perchè no?! Si informa e poi decidiamo per una crociera della P&O di 12 giorni, fermandoci in 5 isole tra Nuova Caledonia e Vanuatu. Ormai si contano i giorni che ci separano alla partenza, il 22 luglio da Sydney. Quindi il 15 luglio sarà il mio ultimo giorno a lavoro, dopo ben 4 mesi di sollevamento cipolle/patate. Teniamo duro.
Il 16/6 è il compleanno di hk e per festeggiare la porto da Etica, su Gilbert St. Ci siam fatti 2 spritz, fornarina, una margherita e una margherita di bufala per un buon centone, ma ne valeva la pena,stavo quasi per mettermi a piangere dalla bontà di tale pizza, ho anche ringraziato il pizzaiolo napoletano. Hk invece ha mangiato solo mezza pizza, loro condividono tutto, quindi mi sarei dovuto mangiare solo mezza pizza, non esiste. Me ne faccio una e mezza piuttosto!
A lavoro riprende l’export, quindi si lavora molto di più, bella così. Ma son mooolto più stanco. Fortuna che sono solo 10 kg questa volta. I sabati sera sempre all’HQ, va tutto alla grande😀 finchè non torna il padrone di casa. Si avvicina la data di partenza della mia coinquilina verso Hong Kong in quanto le scade il primo visto e decide di tornare a casa per un po’ e visto che il padrone si lamentava spesso che si usava troppa corrente, causa asciugacapelli delle ragazze e riscaldamento-portatile (maccheccazzo?! non si devono asciugare i capelli e dobbiamo morire di freddo perchè tengono le porte aperte di casa per via del loro cazzo di garage-punto vendita?!) e che l’aria in casa è diventata insopportabile, l’altra ragazza cinese ha deciso di andare a casa di altri amici che comunque la portano a lavoro. HK invece rimane con me ancora 2 giorni e poi va via anche lei. Il padrone fa ancora storie, ma tante e dice che devono pagare un sacco di soldi. Io dico di no e se la prende con me, che non le devo difendere, perchè inferiori in quanto cinesi e che non parlano inglese. Cazzo di italiano stronzo di merda e mafioso del cazzo. Si, perchè una volta mi ha raccontato che è nato in Sicilia ma una volta che il padre è morto (in un secondo momento mi ha detto per via della mafia e che ha dovuto far pagare il torto) si è trasferito in Germania dato che la mamma ha sposato un arabo e che poi uno zio gli ha detto di venire in Australia, dopo che ha girato mezza Europa e mi ha dimostrato di conoscere 7 lingue. Resisto una settimana a casa da solo. Un giorno il mio amico col quale farò la crociera aveva bisogno di internet in quanto sprovvisto a casa sua. Avviso il padrone e dice che non c’è problema. Mentre completavamo un test ci fermiamo andando in cucina per mangiare qualcosa e sbuca il padrone dicendo che c’è qualcosa che non va, come se lo stessi fregando facendo fermare il mio amico a dormire da me e che doveva pagare. Ad un certo punto internet smette di funzionare. Entro nella camera che apparteneva alle cinesi e vedo che ci dorme qualche elemento della sua famiglia, vedo che il router era stato spento ed uscendo mi accorgo di una presenza dietro la porta. Mannò, avrò visto male io. Racconto al mio amico, esco e chiedo al padrone come mai e di aggiustarlo. Lui si lamenta dicendo che internet era per il mio amico e doveva pagare, ma prontamente dico che era per me e lui mi stava aiutando. Tempo 20 minuti e si stacca ancora. Vado direttamente da lui stavolta e convinto che lo stessimo fregando si mette a sbraitare e tira fuori un coltello da 20 cm e si mette ad agitarlo, lo rimette nella custodia e lo ritira fuori. Io in preda al panico gli dico che stiamo per finire e che lo riaccompagno a casa subito. Racconto al mio amico, finiamo e filiamo via da casa. Andiamo al Mc a cenare, all’1 ormai. Lo riaccompagno a casa e torno da me. Sono le 2. Non riesco a prendere sonno, sono troppo sconvolto. Mi vedo due film e finalmente alle 5 mi addormento. Alle 8 mi sveglio e cerco delle case, non voglio stare un secondo di più in quella. Chiedo all’ex-coinquilina di informarsi se nella sua ex-casa ci fosse posto e attendo risposta. Nel frattempo faccio tutti i bagagli. Mi dice che c’è e che pagherei 90$ senza internet in zona Ingle Farm. Me ne sbatto, va benissimo e tanto sarebbe solamente per due settimane. Dico alla cognata del padrone che vado via ed i motivi, lei mi dice che le spiace e che era ubriaco. Ma io non voglio rischiare la vita perchè è un coglione. Carico la macchina, sto per finire e mi vedo piombare il proprietario della casa. Un pò di paura riemerge, potrebbe esser incazzato o cosa. Stranamente era calmo e mi chiede i soldi delle fittizie bollette, gli dico di no ancora e se si ricordasse della sera prima. Non risponde. Mi accorgo che ho perso la marmitta. A poche settimane dalla partenza. Nooo. Metto in moto, addio Blakeview. Mesi di freddo e momenti di terrore negli ultimi periodi. Arrivo nella casa ad Ingle Farm dove ci sono 9 cinesi, compresa la padrona. Solamente lei e 2 ragazzi parlano un inglese sufficiente. Gli altri non molto ed è difficile parlare. Mi sistemo nella camera senza porta e cerco di fare amicizia ogni tanto, ma mangio sempre tardi e loro fanno tavolate infinite, chiamandomi a mangiare con loro solamente 2 volte. Pazienza. Cucino anche io per loro. Sottospecie di carbonara un po’ scotta. Niente da fare. Io e la cucina non andiamo d’accordo. Per fortuna che mi son comprato Assassin’s Creed I e II e verso la fine mi son procurato anche Football Manager. Tra quelli e qualche film i periodi, dato che mancava internet e il segnale cellulare faceva leggermente pena, passavano velocemente. Si arriva all’ultima settimana di lavoro. Noi alle cipolle finiamo presto. Un giorno ero off e la sera prima la Responsabile mi chiama per chiedermi se volessi. Ovvio! Al C-SHED a partire dalle 5, cazzo. Si corre come delle furie dannate, sforzi incredibili ma per fortuna il tempo passa velocemente. Si stacca alle 6 del pomeriggio e a casa. L’indomani vado a vedere per la marmitta, faccio giri vari, ne compro una a 80$ e me la faccio sistemare grazie ad un conoscente di amico di amico di amico. Mi dice che non va bene in quanto è stato modificato tutto quanto fino al motore e che il cambiare tutto mi costa sui 700$. Ma sinceramente tra 3 settimane la vendo. Mi dice di riportare indietro quella comprata e che grazie al nuovo marmittista nel quale mi ha portato mettono solamente la parte finale che va più che benissimo. E’ più piccolo e non fa rumore e si sente tantissimo, anzi, non fa più il rumore come quella prima, ma visto che mi sono allontanato da lavoro, consuma meno. Domani si rinizia e per fortuna ancora cipolle, giornata fin troppo tranquilla, meglio così, mi riprendo del tutto e mi preparo psicologicamente per l’ultimo sabato e volta all’HQ, siamo un pò di gente e riesco a mettere in lista me e 9 amici. Degenero totale e devasto incredibile. Arriva altra gente e becco anche la segretaria. Not bad. Si esce un pò prima, si prende il taxi in quanto le 2 cinesi sono stanche perse e anche noi, io soprattutto. Scendo a Grand Junction in quanto so che passa vicino a casa mia. Mai fatta cazzata più grossa. L’alcool ha confuso leggermente la mia memoria e quella via è fottutamente lunga. Inizia a piovere e faccio 45 minuti di strada alternando un pò di corsa alla camminata infinita. Domenica coma perso. Lunedì è l’ultimo grande giorno. Si finisce così. A pranzo bottiglia di Moet & Chandon per festeggiare come si deve e salutare gli amici del lavoro. Passo in segreteria e mi danno il tanto sospirato foglio dei giorni. Rimango stupito quando mi danno 84 giorni. In 4 mesi. Strani conti vengono fatti là. Ma chi si lamenta!! Ancora più felice!! Si finisce verso le 3. Ma come regalo mi mandano al C-SHED. Le 3 ore più lunghe ed interminabili della vita. Ci si fa il mazzo anche questa volta, forse di più causa alcool e voglia di sparire. Alle 6 finiamo e il supervisor mi chiede “Va bene se..” e io prontamente “Vado a casa perchè è il mio ultimo giorno di lavoro? Si grazie!!” e lui “Ah davvero?! Beh allora ti saluto, è stato un piacere”. Tempo di salutare altri amici e via. Timbro, lascio il cartellino nel box e vado via contento come una Pasqua. Parto via sgommando e durante il tragitto suono il clacson a manetta. Ciao ciao Mitolo. 4 mesi difficilissimi ma incredibili. Mi hai fatto conoscere gente fantastica. Ma ora f**k you!! Sono liberoooo!! Niente più sveglia alle 5 o quand’è e solo relax in vista crociera. Dai cazzo! Fino a sabato relax totalissimo. O almeno, fino a giovedì, quando buco una ruota. Arrivo a casa sentendo un rumore strano alla ruota anteriore destra. Scendo e mi accorgo che è bucata. Vado al centro commerciale dove c’è un gommista, la ruota ormai è squarciata e vado ai 10 km/h. Quando arrivo spero solo di non aver piegato il cerchione. Altri 110$ extra 2 giorni prima della partenza. Ma pazienza. S’ha da fare.
La domenica, giorno della grande partenza, vado a prendere l’amico a casa di amici e andiamo in centro a salutare per l’ultima volta gli amici e dopo si parte.
Nonostante gli alti e bassi dovuti agli inizi e alla fine, è stata un’esperienza unica ed amazing. La rifarei da capo mille e mille volte. Oltre ad aver messo qualche soldino da parte😉

NB: non sapevo dove inserire un breve post su Barossa Valley, lo faccio qua al fondo.

Voto: 10+. Pollo Amadori. L’esperienza più bella della mia vita (fino ad ora)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s