trip #3: Roma

Alla modica età di 23 anni, compiuti da un mese e mezzo, ho deciso di andar a vedere la capitale italiana. Già, il mio esser non ci era mai andato. Nemmeno in gita o per sbaglio. Si, perchè capita ogni tanto farsi quei 700 km per sbaglio. Chi non l’ha mai fatto. Io. Prima d’ora. Ma non è stato appunto uno sbaglio. Era una cosa voluta. Ho chiesto alla mia amica tedesca di fornirmi il nome dell’ostello nel quale ha soggiornato quando era stata a Roma e devo dire che mi son trovato bene anche se era la mia prima esperienza. La parte che mi ha fatto amare l’ostello ed esser ancora più felice della mia decisione di viaggiare è stato un signore polacco sulla cinquantina che appena rientrato alle 3 mi ha chiesto di svegliarlo alle 7 perchè doveva prendere il volo che lo riportasse in Canada (si, era un polacco-canadese) alle 9, ma era troppo ubriaco per svegliarsi. Come se lui fosse stato l’unico allegro alle 3 di notte rientrato da poco. Pff. In quei 3 giorni che ho trascorso a Roma oltre a fare il classico turista con cartina ho rivisto un amico che ho conosciuto a Londra e rivisto la mia amica che è fissata come me con l’Australia e conosciuto una sua simpatica amica.

Ecco qui la mia meravigliosa cartina e i posti che ho giapponesamente visitato:
rome turistic guide

Che dire, Roma è semplicemente stupenda e piena di turisti. Mi sembrava di esser tornato a Londra da quanto era piena di stranieri. Vedere il Colosseo e la Fontana di Trevi da così vicino è stata un’emozione unica. Consiglio vivamente di vederla!!Coliseum

Trevi Fountain

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s