trip two : Windsor Castle, Roman Baths & Stonehenge

A distanza di circa 5 mesi dall’ultima volta che ho messo il becco fuori da Londra, in un piovoso (strano eh?!) mercoledì sera decido insieme ad altre 2 amiche di visitare Stonehenge, visto il brevissimo ritorno dell’amica tedesca in terra anglosassone.

solo Stonehenge costava sui 30£ circa, quindi perchè non fare tris a poco più del doppio, ma con un tour guidato. 11 ore di escursione e abbiamo aggiunto anche Windsor Castle e Roman Baths. Eccitazione a palla tra tutti e 3.

Il mattino dopo l’incontro è Victoria Coach Station, in trepida attesa prendiamo posizione nella fila e sento una strana voce. E’ lui, la nostra vecchia ma simpatica guida.

Si mette subito a scherzare con dei giapponesi e la loro mania per le foto e mentre stava contando il numero di persone sul coach, non ricordo di cosa io stessi parlando con le due amiche ma avevo la mano sinistra rivolta verso l’alto, lui passa e mi da il “cinque”, da quel momento son diventato “high five man”, ogni due secondi era un high five. Troppo forte.

Discorso italiani. Non ce n’erano molti, anzi, ci saranno stati 2 piccoli gruppetti di italiani e purtroppo uno era dietro di noi. Hanno fatto tutto il viaggio lamentandosi. Ma scriverò un altro post a riguardo. Concedo un’anticipazione: sono stato cattivo.

Windsor Castle

Abbiamo poco tempo per visitare il castello e le varie attrazioni come la Doll’s House, Royal Estate. All’inizio abbiamo assistito al cambio della guarda per un buon quarto d’ora. La Royal Family passa molti weekend nel castello e passeggiare nel suo interno pensando che la Regina (God save the Queen!!) cammina dove camminiamo noi mortali è pauroso, ma lei non poggia i suoi reali piedi sul percorso rosso e non ha i cordoni. Ciononostante il castello è magnifico, 2 ore son troppo poche, abbiamo dovuto camminare velocemente per paura di non perdere il coach.

Roman Baths

Bath è una piccola cittadina vicino a Bristol, molto vicina al confine col Galles s’è presentata spettacolare davanti ai nostri occhi, sia per l’aspetto semi-romano che dalle parole della simpatica guida. Ovviamente non poteva mancare il giro del coach sulla piazza con gli edifici a cerchio, the Circus. Davvero sbalorditivo come posto.

Successivamente siamo arrivati di fronte ai bagni romani, o Roman Baths che dir si voglia, proprio di fronte alla Bath Abbey.

Anche questo posto mi affascinato tantissimo, vedere come l’Impero Romano fosse arrivato fin qui e avesse usato una specifica caratteristica del terreno per crearne le loro personali terme antiche, davvero uno spettacolo, come i resti che si son comunque tenuti molto bene dopo vari millenni. Niente da fare, è un posto da visitare!

Stonehenge

Il posto che più aspettavo, ma credevo fosse più grande e soprattutto accessibile. Invece no, era circondato da cavi, giustamente, e non potevi avvicinarti ai blocchi di pietra. E meno male, sennò sarebbero distrutti dalla stupidaggine della gente che si farebbe foto stupide. Compreso me. Ma son venute bene anche da lontano.

La guida che nel tragitto spiegava tante cose interessante e delle quali ho capito molto e senza neanche troppi problemi.

Le mie compagne di viaggio invece appena salite sul pullman, crollavano dal sonno, beate loro in parte.

Consiglio vivamente a chiunque passi per l’Inghilterra di visitare questi magnifici luoghi turistici.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s