trip one : Brighton

Dopo quasi 4 mesi dal mio arrivo in terra anglosassone sono uscito per la prima volta da Greater London.

Abbiamo deciso tutto la sera prima, visto che venerdì sarebbe stata l’ultima giornata soleggiata secondo il BBC Weather. Si sbagliava, oggi (domenica) non c’è una nuvola.

Quindi abbiamo colto al volo la possibilità dell’ultimo giorno di sole di questa magnifica settimana soleggiata a Londra. Già solo questo mi ha fatto scendere le lacrime. Non avevo mai visto tutto sto sole in 3 mesi e mezzo.

Ritrovo a London Bridge, gran bella stazione, peccato sia bella lontana da Roehampton. Ma cosa non lo è da qui!! Decido all’ultimo secondo di prendere il SouthWestern e cambiare a Waterloo, ci avrò messo mille volte di meno, senza contare lo spettacolo regalato ai miei occhi di non una ma ben due, e ripeto ben due, svedesi o finniche. Tanta roba.

Costo del biglietto previsto 15.50£ A/R Brighton. Importo effettivo pagato: 8.50£. Eh si, se si è in 4, si è già comitiva e facendo il viaggio in giornata si risparmia la metà. E buttali via.

Scala 40 e le risate hanno fatto passare il viaggio di quasi un’ora come nulla fosse. Scendiamo.

Guarda com’è bella Brighton, già mi piace. Dai, facciamoci un giretto e poi andiamo al mare. Perfect.

Tempo di fare neanche cento passi e ci si accorge subito della differenza dello life-style tra questa ridente città marittima e la capitale. La gente. Sono tutti molto tranquilli, nessuno corre per strada, son tutti col sorriso e si godono la vita, sembrava di essere in un giorno festivo, ma controllando incredulo sullo smartphone, più volte, continuavo a vedere Venerdì. Figata.

Niente smog, aria pulita, aria di mare. Wow, il mare. E’ da settembre che non lo vedevo. Spiaggia piena di sassi e mare anche. Peccato non fosse limpido come quello ligure. Ovviamente non si può paragonare a Rimini. Ma è comunque una bella cittadina dove passare qualche periodo.

Ci buttiamo in spiaggia dopo un salutarissimo fish & chips dove il branzino era avvolto da un’aura dorata donatagli dalla frittura con l’olio motore della barca ormeggiata lì accanto. Molto buono mi dicono, si si.

Foto e stupidità sono stati intervallati da stuzzicherie varie e interminabili camminate. Risate. Molte. Tante. Soprattutto la sera, non se per la stanchezza o cosa, divertentissimo comunque.

Lo posso gridare al mondo intero, mi son innamorato di Brighton. Giusto ieri mattina appena sveglio ho cercato qualche stanza, non sia mai faccia un’altra pazzia.

Son sicuro che sarebbe un posto migliore per esercitarsi con l’inglese dato che in un’intera giornata non si son sentiti italiani parlare, se non 3 ragazzi che erano in gita con la scuola, e i primi spagnoli li ho sentiti alle 19. Detto tutto.

Si, io ti amo Brighton e sicuramente ci rivedremo. E chi sa se per un lungo periodo o solamente per un’altra giornata al mare.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s